Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I figli non si mantengono fino a 40 anni

</span></figure></a> Una scena del film Tanguy
Una scena del film Tanguy

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18076/2014, ha provveduto a troncare il cordone ombelicale di due giovani ultraquarantenni, (nati rispettivamente nel ’67 e nel ’68) revocando il beneficio dell’assegnazione della casa coniugale alla madre, proprio in virtù dell’ormai veneranda età dei figli non ancora autosufficienti. I giudici di Piazza Cavour hanno considerato che ai fini del riconoscimento dell’obbligo del mantenimento dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente, ovvero del diritto all’assegnazione della casa coniugale, il giudice è tenuto a valutare, con prudente apprezzamento, le circostanze che giustificano il permanere del suddetto obbligo o l’assegnazione dell’immobile, caso per caso e con criteri che assumono un rigore sempre più crescente all’aumentare dell’età dei figli. Con la pronuncia la Corte ha voluto affermare il principio per cui la tutela della prole, quantomeno sul piano giuridico, non possa essere protratta oltre quei ragionevoli limiti di tempo al di là dei quali la stessa si risolverebbe, per usare un’espressione degli stessi ermellini, “in forme di vero e proprio parassitismo di ex giovani ai danni dei loro genitori sempre più anziani”. http://www.ilquotidianodellapa.it/_contents/news/2014/settembre/1411156072842.html

  • Avvocato |

    In effetti “forme di vero e proprio parassitismo di ex giovani ai danni dei loro genitori sempre più anziani” sembra un giudizio più morale, che giuridico.
    Tuttavia credo che il principio condivisibile e, per certi versi, già riconosciuto con riferimento al mantenimento dei figli nella separazione.

  • Luigi A.Cesareo |

    A ben vedere la giusirsprudenza non ha fatto altro che perpetuare i cosidetti “mammoni”col proprio orientamento che assicurava un mentnimento “a vita” ai figli che non erano quindi spinti a cercarsi un lavoro.
    Speriamo che le cose cambino…..

  • manu430 |

    mi dispiace, ma si è responsabili dei figli finchè non hanno un lavoro. Se sono fannulloni è un altro discorso.
    E se non li devono mantenere i genitori da chi devono essere mantenuti, dalla collettività?

  • Ingrid |

    A Napoli si chiamano’chiattilli . Evocando la memoria di insetti parassitari.

  Post Precedente
Post Successivo