Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Separarsi senza avvocati

Separazione e divorzio facili anche in presenza di figli minori o disabili. In commissione Giustizia del Senato, ieri sera è stata approvata la parte del decreto legge di riforma del processo civile in cui si prevede la negoziazione assistita, da parte di un avvocato, per la separazione e il divorzio tra coniugi con il passaggio in procura. Sarà possibile – ed è questa la novità –  anche in presenza «di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave, ovvero economicamente non autosufficienti». In alternativa, i coniugi possono concludere, innanzi all’ufficiale dello stato civile del Comune di residenza di uno di loro o del comune presso cui è iscritto o trascritto l’atto di matrimonio, un accordo di separazione personale ovvero, nei casi di cui all’articolo 3, primo comma, numero 2), lettera b), della legge 10 dicembre 1970, n. 898, di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. Ma in questo caso le disposizioni non si applicano in presenza di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti e accordi di trasferimento patrimoniale