Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pm: 5 anni a Podestà per false firme elettorali

Convegno il traffico dei rifiuti in Lombardia e le infiltrazioni della ndrangheta a Palazzo Isimbardi Convegno il traffico dei rifiuti in Lombardia e le infiltrazioni della ndrangheta a Palazzo Isimbardi
Il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo ha chiesto una condanna a 5 anni e 8 mesi di reclusione per Guido Podestà,presidente della provincia di Milano imputato per falso ideologico in relazione alle presunte firme false poste a sostegno del listini di Roberto Formigoni per le elezione regionali del 2010. La richiesta di condanna riguarda la nota vicenda della presunta falsità di 926 firme poste a sostegno della lista di Roberto Formigoni e di quella del Pdl per le elezioni regionali del 2010 e nata da un esposto penale e da una vera e propria battaglia nelle aule dei Tribunali, anche amministrativi e civili, da parte dei Radicali. A tirarlo in ballo è stata quella che era all’epoca la responsabile della raccolta firme del Pdl, Clotilde Strada (ha patteggiato la pena): “Il 26 febbraio 2010 non si era raggiunto il numero minimo di firme necessarie (…) Podestà mi guardò e mi disse: Avete i certificati elettorali, usateli. I Radicali avevano depositato in Procura anche una serie di articoli stampa: sui giornali, infatti, si raccontava che la chiusura dei nomi dei candidati nel listino di Formigoni era arrivata in extremis, perché, dopo una riunione ad Arcore, si sarebbe deciso di far entrare, tra gli altri, Nicole Minetti. La sentenza arriverà in una prossima udienza.
  • Smithe852 |

    Hello there, I discovered your website by the use of Google while looking for a related subject, your web site came up, it seems good. I have bookmarked it in my google bookmarks. dgecfddkeaddkbke

  Post Precedente
Post Successivo