Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Per la Cia libertà di tortura

CIA-3-ESALCMVM27-1024x768Il presidente americano, Barack Obama, potrebbe sposare l’interpretazione del trattato dell’Onu sulle torture del suo predecessore, George W. Bush. Lo riporta il New York Times, sottolineando che l’amministrazione Obama sta valutando di riaffermare l’interpretazione dell’ex presidente George W. Bush del 2005, secondo la quale il divieto di torture crudeli e inumane non si applica alla Cia e alle prigioni militari oltreoceano. L’amministrazione dovrà chiarire per la prima volta la sua posizione il prossimo mese ed è divisa. I legali del Dipartimento di giustizia ritengono che l’interpretazione dell’era Bush dovrebbe essere abbandonata, mentre i legali militari e dell’intelligence sono contrari ad accettare il trattato così com’è perché imporrebbe obblighi legali alle azioni americane oltreoceano. Il timore dell’intelligence è che i detenuti di guerra possano invocare il trattato per avanzare azioni legali contro gli americani rivendicando di essere stati torturati.