Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Esame in latino per i legali vaticani

papa-francesco_h_partb
Nel caso delle richieste di nullità matrimoniale «cercare sempre la salus animarum, che non necessariamente si deve trovare fuori dalla giustizia, anzi, con giustizia». E’ il suggerimento di Papa Francesco ai futuri avvocati e giudici ecclesiastici, ricevuti oggi insieme ai docenti dello Studio rotale. «Giustizia – ha scandito – perché le sentenze siano giuste, e giustizia per la gente che aspetta: quanta gente aspetta per anni una sentenza». «Alcune procedure – ha lamentato – sono tanto lunghe o tanto pesanti che non favoriscono, e la gente lascia». La madre Chiesa deve fare giustizia e dire: Si, è vero, il tuo matrimonio è nullo – No, il tuo matrimonio è valido. Ma giustizia è dirlo. Così loro possono andare avanti senza questo dubbio, questo buio nell’anima». Gli avvocati rotali sono oltre 200 in tutto il mondo. Per diventarlo, dopo la laurea in Giurisprudenza civile, occorrono tre anni di licenza in diritto canonico in una Università pontificia. Poi altri tre anni per conseguire il dottorato in diritto canonico, sempre in una università Pontificia, e tre anni di studio rotale presso il tribunale della Rota romana. L’iter di studi (si parla, si legge e si scrive in latino) termina con un esame di 12 ore, dalle 9 alle 21, tutto in latino. Se si supera anche quest’ultimo scoglio, si diventa avvocato rotale.
  • Valentino da Terni |

    Mi sembra giusto usare la lingua di Cicerone, visto che per la Chiesa la lingua ufficiale è il latino come del resto le encicliche ed i documenti ufficiali vengono scritti in latino,lingua mai morta!

  Post Precedente
Post Successivo