Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Stato contro Comune: perdono i cittadini

capraia20
Nonostante la spending-rewiev, la Cassazione ha dato ragione alla piccola isola di Capraia, nell’arcipelago toscano, affermando il suo diritto a non contribuire alle spese per la manutenzione del faro dal momento che il suo porto è classificato come porto rifugio, di aiuto ai naviganti, e il fatto che ci sia anche un porticciolo turistico che si giova delle segnalazioni luminose, non è un buon motivo per mettere mano al salvadanaio del Comune. Manutenzione e costi dell’illuminazione sono a carico dello Stato, ha stabilito la Suprema Corte – sentenza 23386 – confermando il verdetto emesso dalla Corte di Appello di Firenze il 16 novembre 2010. In primo grado, invece, il Tribunale fiorentino nel luglio 2001 aveva deciso che l’amministrazione isolana doveva pagare allo Stato circa 105 milioni di vecchie lire in quanto, a suo avviso, “i tre fari sono destinati a servizio del porto di Capraia e non della sicurezza della navigazione”.