Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La parola magica: prescrizione

img
Già ridotti da 117 a 42 dopo l’udienza preliminare, gli imputati in un possibile maxi-processo davanti al tribunale di Bologna sulle truffe alle assicurazioni, sono rimasti solo tre in seguito alla prima udienza dibattimentale: per tutti gli altri, infatti, è stato dichiarato il proscioglimento per prescrizione, così come a gennaio aveva deciso il Gup per un’ottantina di posizioni. Restano in giudizio solamente due imputati, che rispondono di associazione a delinquere con l’aggravante di esserne i promotori: per loro la prescrizione scatterà nel corso del 2015: con la successiva udienza fissata a marzo, di smistamento, è praticamente impossibile che il processo per loro si chiuda. Il terzo caso riguarda un imputato per un episodio di truffa che ha invece rinunciato alla prescrizione. Finirà così senza una sentenza l’esito giudiziario di una maxi-inchiesta della Procura di Bologna (Pm Morena Plazzi) e della Gdf su falsi incidenti per truffare le assicurazioni, ribattezzata Legal Storm: tra la chiusura delle indagini (estate 2007) e la prima convocazione di udienza preliminare erano passati sei anni. I reati furono commessi tra 2003 e 2006. Erano finite in manette anche 7 persone, con rilievo nazionale per la quantità degli indagati. Per l’avvocato Gabriele Bordoni, che assiste uno dei due imputati rimasti, è un processo “paradossale”.
  • Daniele Minotti |

    No, guardi, forse ha scarsa frequentazione delle aule di giustizia, perche’ non funziona cosi’.
    6 anni di *ritardo* e’ colpa dell’apparato giustizia, magistrati compresi, non certo degli avvocati che, nell’interesse del cliente (perche’ ad esso devono guardare), non necessariamente devono sollecitare.

  • Enrico Bronzo |

    Certo è che non hanno sollecitato la convocazione dell’udienza per accertare in aula i fatti. Nell’ambito della separazione con mia moglie ci sono state denunce reciproche e il mio avvocato ha pronunciato la parola magica prescrizione che a me non interessa: vorrà dire che sarò l’unico indagato che in Italia a forza di telefonare alla polizia ha ottenuto di essere sentito prima possibile per chiarire i fatti

  • Daniele Minotti |

    Mi faccia capire: 6 anni dalla chiusura indagini alla prima udienza (preliminare) e c’e’ qualche responsabilita’ degli avvocati?
    Cordialita’.

  Post Precedente
Post Successivo