Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Condanna in soli 9 mesi per l’omicidio del tassista

taxi-roma
E’ stato condannato a 10 anni di carcere D. R., il consulente informatico che il 23 febbraio scorso a Milano si era reso protagonista dell’aggressione ai danni del tassista Alfredo Famoso, morto dopo due giorni di coma per trauma cranico una volta caduto dopo il lancio delle bottiglie di acqua minerale da parte di Righi. I giudici della Prima corte d’Assise di Milano lo hanno riconosciuto colpevole di omicidio preterintenzionale e lo hanno condannato a 10 anni, il minimo della pena prevista per questo reato. I poliziotti erano intervenuti il 23 febbraio 2014 in via Morgagni dopo che D. R., consulente informatico 48enne, furioso perché il tassista non gli aveva lasciato attraversare la strada con la compagna incinta, lo ha colpito in faccia con una confezione di bottiglie di acqua minerale.