Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tunisia, da provocatrice a stuprata

ragazza_turca_con_veloQuindici anni di reclusione, da trascorrere interamente nelle durissime carceri tunisine: è stata questa la sentenza con cui la Corte d’appello di Tunisi ha stravolto quella, troppo clemente (sette anni), emessa dai primi giudici nei confronti di due agenti di polizia che, nel 2012, violentarono una ragazza davanti agli occhi del fidanzato, tenuto a bada da un loro collega, pure lui condannato anche se solo a due anni. Una sentenza che sta scuotendo la Tunisia perchè ha reso giustizia ad una ragazza contro cui parte dell’opinione pubblica, pilotata dagli ambienti più retrogradi dell’islam, aveva scatenato una indegna campagna mediatica per accreditarla nel ruolo non di vittima, ma di provocatrice della violenza sessuale. Lo shock per Meriem durò solo poche ore perchè, nonostante i consigli di chi le diceva che una denuncia non avrebbe portato a nulla, visto che riguardava la intangibile polizia, le ragazza andò in commissariato per accusare.