Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Torino, sostanze pericolose in abiti per bambini

imagesCAMJZCRGCapi invernali per bambini con pellicce contenenti sostanze potenzialmente nocive. Sul caso, dopo l’esposto presentato dalla Lega antivivisezione, aveva aperto un fascicolo il pm di Torino Raffaele Guariniello che ora ha iscritto nel registro degli indagati i rappresentanti legali di due note case di abbigliamento per bambini. L’ipotesi di reato è immissione in commercio di prodotti pericolosi per la salute. Dagli accertamenti era infatti emersa la presenza di naftalene nel pelo di un giaccone e di un cappello il cui contatto potrebbe comportare un rischio di anemia emolitica. Nel cappello e in un altro giaccone invece era stato trovato del cromo, che può portare dermatiti da contatto. Il ministero della Salute aveva quindi disposto il ritiro dal commercio dei capi. Ora la Lav ha segnalato altri casi e saranno fatti nuovi controlli.