Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Retromarcia Arabia: i pupazzi di neve si possono fare

Fatwa ma non troppo: dopo aver emesso un editto religioso contro i pupazzi di neve, il teologo saudita Mohammad Saleh Al Minjed aggiusta il tiro, spinto forse dalle molte voci critiche che si sono levate nei suoi confronti proprio dall’Arabia come-fare-un-costume-da-pupazzo-di-neve_3ed2435d20fc147b73542388f2b2d190Saudita. Al Munajid – che ha più di 820mila seguaci su Twitter, scrive il Gulf News – ha ribadito il divieto di rappresentare uomini ed animali così come prescritto dai detti del profeta Maometto, ma spiega che i pupazzi di neve possono essere accettati se le loro caratteristiche umane rimangono approssimative, in special modo quelle del volto: bocca, naso, occhi. “Il modello dovrebbe essere quello dello spaventapasseri che non ha connotati precisi,” spiga Al Munajid sul suo profilo, prendendo inoltre come esempio le icone della segnaletica stradale. “Nessun problema quindi per le creazioni dei bambini fatte per gioco,” sottolinea il teologo, rispondendo così velatamente anche alle accuse del web di posizionarsi con il modello religioso salafita – considerato estremista – che condanna il divertimento e lo svago. Le copiose nevicate che hanno colpito la regione la settimana scorsa avevano fatto “nascere” sulle dune del deserto innevato diverse sculture di neve, pupazzi e cammelli soprattutto, innescando la decisione del teologo di emettere la fatwa.