Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sci a ogni costo, papà condannato

news632_big
Condannato a nove mesi per avere costretto le figlie, all’epoca adolescenti, a praticare sci a livello agonistico e a tenere una dieta macrobiotica perché “troppo grasse”. E’ destinata a fare giurisprudenza la decisione del giudice monocratico di Torino, Diamante Minucci, nei confronti di un padre, un facoltoso torinese, accusato di maltrattamenti. “Ero preoccupato per la salute delle mie figlie”, la versione dell’uomo, che ha annunciato attraverso i suoi legali l’intenzione di presentare appello. Non ci sono in giurisprudenza precedenti analoghi. Così ha sostenuto il pm Barbara Badellino, che nei giorni scorsi aveva chiesto una condanna a dieci mesi. Le ragazze – questa la tesi dell’accusa – erano “psicologicamente turbate” dalle pressioni di quel padre, talmente attento all’aspetto fisico delle due adolescenti da insultarle per farle dimagrire praticando sport e mangiando cibi macrobiotici. A portare in tribunale l’uomo è stata l’ex moglie, nel 2011, quando in seguito allo sfogo delle figlie presentò un esposto in procura per chiedere la revisione dell’affidamento congiunto. “Ci insulta, dice che siamo troppo grasse, che non dobbiamo andare in discoteca”, l’accusa delle figlie, che si rifiutavano di andare a stare con il padre come invece prevedeva l’affidamento disposto dal tribunale dopo la separazione dei genitori. Tutt’altra la versione dell’uomo, che si definisce soltanto un “papà preoccupato”. “Tenevo alla salute delle mie ragazze”, è stata la sua versione dei fatti. “Su Facebook avevo visto una loro foto in discoteca: erano ingrassate parecchio e così, visto che da bambine erano molto sportive, le ho iscritte a una squadra di sci”. Respinta al mittente anche l’accusa di avere insultato le due giovani figlie. “Se ho detto qualche parola di troppo – spiega – è stato soltanto perché le volevo spronare…”. A decidere, non appena l’appello sarà pronto, saranno ora i giudici di 2° grado. Nel frattempo, le due giovani si sono riavvicinate al padre. E, anche se di rado, hanno ripreso a vederlo.