Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Eredità, sogno o son desta?

vecchiababuccasuocera
Sacerdote novantenne rinviato a giudizio per circonvenzione d’incapace, per aver cioè indotto un’anziana signora benestante a stilare un testamento olografo a favore della Chiesa, o meglio della Diocesi di Rimini. Mercoledì scorso, difeso dall’avvocato Piero Venturi, l’anziano prete è comparso davanti al giudice per le udienze preliminari di Rimini che ha deciso per il rinvio a giudizio. Il processo è stato fissato il 15 settembre. Parte civile la sorella oramai novantenne dell’anziana signora deceduta, a quasi 101 anni, il 5 gennaio del 2013. Il testamento impugnato risale al dicembre del 2006, quando la donna aveva compilato e firmato di suo pugno il documento col quale lasciava alla diocesi una villa e 3 appartamenti in zone di pregio e dal valore di qualche milione. Durante le indagini è emerso che il sacerdote faceva regolare visita all’anziana per somministrarle la comunione e che aveva raccolto la volontà della donna di lasciare tutto alla Chiesa, escludendo dall’eredità la sorella.