Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Arrestato per sbaglio, 10mila euro di risarcimento

RAGAZZINA SCOMPARSA NEL BERGAMASCO, INCHIESTA PER SEQUESTRO
Confermato dalla Cassazione, a favore dell’operaio marocchino Mohamed Fikri, il diritto a ricevere l’indennizzo, di  10mila euro, per ingiusta detenzione e i danni morali subiti a causa dell’arresto con l’accusa “infamante” di aver ucciso la tredicenne Yara Gambirasio, una accusa rivelatasi del tutto falsa per via di una intercettazione tradotta male. Secondo la Suprema Corte, inoltre, i danni subiti da Fikri per il lungo protrarsi delle indagini a suo carico, come l’aver perso il posto di lavoro, gli danno diritto a intentare allo Stato italiano un’altra causa, diversa da quella per il pregiudizio sofferto con l’ingiusta detenzione. A ogni modo la Suprema Corte lo ha condannato a pagare le spese legali di questo giudizio e mille euro al Ministero dell’Economia che si è opposto al rialzo. Fikri, che lavorava in un cantiere a Mapello, rimase in carcere in isolamento per tre giorni – dal cinque al sette dicembre 2010 – dopo essere stato arrestato con molto clamore sul traghetto da Genova a Tangeri, dove faceva rientro per un periodo di vacanza e non per darsi alla fuga.