Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Contatori truccati a Milano, tutti assolti dopo cinque anni

contatore_2132
 Si chiude l’ultima tranche della vicenda sui presunti contatori del gas truccati con due assoluzioni con formula piena. Tra gli altri, la seconda sezione penale del Tribunale di Milano ha assolto Carlo Malacarne, attuale a.d. di Snam e Daniele Majorana, tax manager della società. I due imputati erano stati indagati nel 2010 dai pm Letizia Mannella e Sandro Raimondi insieme ad altre 12 persone, tra cui alcuni manager di Snam Rete Gas e Eni, con l’accusa di aver sottratto tra all’accertamento delle accise quasi 20 miliardi di euro tra il 2003 e il 2007. Nel gennaio 2012 il gup Maria Cristina Mannocci, in sede di udienza preliminare, aveva però prosciolto tutti con la formula «perché il fatto non sussiste». Accogliendo in parte il ricorso della Procura, la Cassazione nel 2013 aveva deciso di rimandare al gup di Milano gli atti solo per le posizioni riguardanti Snam, confermando i restanti proscioglimenti. Il 24 gennaio dell’anno scorso il gup Alessandro Santangelo aveva rinviato a giudizio Malacarne, Majorana e Claudio Ettore Baroni, altro manager della società della distribuzione del gas, dichiarando invece il non luogo a procedere per prescrizione di un altro manager, Claudio De Marco.