Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Aborti in calo ( sotto 100mila l’anno)

Nel 2014 per la prima volta il numero di interruzioni volontarie di gravidanza (Ivg) in Italia è stato inferiore a 100mila: sono state notificate dalle Regioni 97.535 Ivg, con un decremento del 5,1% rispetto al dato definitivo del 2013 (105.760 casi), più che dimezzate rispetto alle 234.801 del 1982, anno in cui si è riscontrato il valore più alto in Italia. Lo rivela la Relazione trasmessa ieri  al Parlamento sull’attuazione della legge 194 del 1978. Il valore italiano rimane tra i più bassi di quelli osservati nei Paesi industrializzati. Il rapporto di abortività (numero delle Ivg per 1000 nati vivi) nel 2014 è risultato pari a 198,2 per 1000, con un decremento del 2,8% rispetto al 2013, e un decremento del 47,9% rispetto al 1982.