Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Australia, cancellati i titoli nobiliari

2588176-3x2-940x627
Il premier Malcom Turnbull (nella foto) , un repubblicano dichiarato, ha abolito le onorificenze imperiali ripristinate l’anno scorso dal suo predecessore Tony Abbott, come lui appartente al Partito liberale. Abbott, un monarchico convinto nato a Londra, aveva resuscitato l’antico sistema dei knights and dames dall’aprile 2014 con il placet della regina Elisabetta, che formalmente resta il capo di Stato del Paese. Le polemiche, tuttavia, erano riesplose quando a gennaio aveva concesso il titolo di cavaliere al principe Filippo, consorte della sovrana del Regno Unito. Abbott è stato sfiduciato dal suo Liberal party a metà settembre e al suo posto è subentrato l’ex ministro delle Comunicazioni, Turnbull. Miliardario ed ex avvocato, quest’ultimo ha iniziato la carriera politica guidando una campagna per trasformare l’Australia in una repubblica; il referendum del 1999 lo ha però visto sconfitto.